Voi siete qui / Home page / Eventi / Articolo


ITER Business Forum 2019


26-28 marzo 2019


La conferenza IBF/19 include:

  • una sessione plenaria e 12 workshop tematici con presentazioni tenute dall'Organizzazione ITER, dalle agenzie nazionali e dai loro principali fornitori
  • in parallelo, incontri programmati in anticipo dai partecipanti stessi
  • un evento espositivo per il settore industriale e R&D
  • per scopi di networking, un ricevimento di benvenuto il 26 marzo di sera e una cena congressuale il 27 marzo (facoltativo).


Angelantoni Test Technologies è orgogliosa di partecipare al progetto ITER , uno dei progetti energetici più ambiziosi del mondo contemporaneo.

In collaborazione con Fusion for Energy, ITER e Consorzio RFX  abbiamo fornito, installato e collaudato l'impianto da vuoto ed il sistema di iniezione gas per l'esperimento SPIDER.

Il primo plasma è stato prodotto da SPIDER l'11/06/2018 in Italia presso il Consorzio RFX, aprendo la strada a quello che seguirà in MITICA, il prototipo a scala reale dell' iniettore ITER , che sarà operativo tra un paio d'anni, assemblato a distanza di pochi metri. E MITICA, a sua volta, passerà la torcia a ITER.

Per ulteriori dettagli cliccare qui.

 

Cenni sul progetto ITER


Nel sud della Francia, 35 nazioni stanno collaborando per costruire il tokamak più grande del mondo, un dispositivo di fusione magnetica che è stato progettato per dimostrare la fattibilità della fusione come fonte di energia su larga scala e senza carbonio, basata sullo stesso principio che alimenta il nostro Sole e le stelle. ITER sarà il primo dispositivo di fusione per produrre energia netta e per testare le tecnologie integrate, i materiali e i regimi di fisica necessari per la produzione commerciale di elettricità basata sulla fusione.

L'Europa sta costruendo quasi tutti gli edifici della piattaforma e l'infrastruttura del sito. Nei prossimi anni ogni edificio, quando sarà pronto per l'occupazione, sarà consegnato all'Organizzazione ITER per l'inizio dei lavori di assemblaggio.

Il successo dell'integrazione e dell'assemblaggio di oltre un milione di componenti (dieci milioni di pezzi), realizzati negli stabilimenti dei membri ITER in tutto il mondo e consegnati al sito ITER, costituisce una straordinaria sfida logistica e ingegneristica.

Al culmine delle attività di assemblaggio sarà necessaria una forza lavoro di circa 2.000 persone.
I primi componenti di grandi dimensioni hanno iniziato ad arrivare nel 2015. Alla fine del 2018, o all'inizio del 2019, è previsto il primo settore di vacuum vessel da 440 tonnellate. Nel mese di novembre 2017, il Progetto ITER ha superato il traguardo del 50 percento di ambito di lavoro completato per il Primo Plasma.

PALAIS DES CONGRÈS D'ANTIBES JUAN-LES-PINS, 26-28/03/2019